Tassa di Soggiorno Furore, guida e obblighi per i gestori

Tassa di soggiorno Furore- guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Particolare (2)

Costi

Dal primo gennaio 2012 a Furore vige l’imposta di soggiorno esclusivamente per il periodo che va dal 1 aprile al 31 ottobre di ogni anno.
La tassa di Soggiorno a Furore è calcolata in base alle stelle degli alberghi. Per quanto riguarda tutte le altre strutture ricettive extra-alberghiere, come Affittacamere, B&b, Case vacanza e altre, la tariffa è di 2,00 euro.

FASCIA COSTO*
Strutture Extra-alberghiere 2,00
Alberghi 3 stelle 2,50
Alberghi 4 stelle 4,00
Alberghi 5 stelle 5,00

*Prezzo in euro per soggiorno a persona.
La tassa di soggiorno va versata esclusivamente per i primi sette giorni di soggiorno.

Esenzioni

Non devono pagare la tassa di soggiorno:

  • I minori entro il decimo anno di età
  • Autisti di pullman e accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggio e turismo. L’esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore turistico ogni 25 partecipanti
  • I portatori di handicap
  • Chi soggiorna dal 1 novembre al 31 marzo nelle strutture ricettive del comune di Amalfi

Obblighi e riscossione dell’imposta

Tassa di soggiorno Furore- guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Particolare (2)

Particolare Spiaggia

Il soggetto responsabile degli obblighi tributari in qualità di agente contabile è il gestore della struttura ricettiva presso la quale sono ospitati coloro che devono pagare l’imposta di soggiorno. Il gestore della struttura ricettiva deve richiedere il pagamento della tassa di soggiorno contestualmente quando l’ospite paga il pernottamento. Il gestore della struttura ricettiva dovrà annotare sulla ricevuta fiscale rilasciata al cliente, fuori campo IVA, la somma e l’avvenuto pagamento dell’imposta di soggiorno.

Quando e come si comunica

I gestori delle strutture ricettive hanno l’obbligo di trasmettere all’Ufficio Tributi del comune di Furore le dichiarazioni sull’imposta di soggiorno. Il gestore ha l’obbligo di fornire entro il giorno 5 di ogni mese: il numero di coloro che hanno pernottato nel corso del mese precedente, nonché il relativo periodo di permanenza. Le comunicazioni sono trasmesse telematicamente mediante il software di gestione messo a disposizione dal comune di Furore. Per accedere al servizio bisogna chiedere le credenziali all’ufficio tributi del comune di Furore.

Quando e come si paga

I versamenti dell’imposta di soggiorno al comune di Furore vanno effettuati mensilmente entro 10 giorni dalla fine di ciascun mese solare.
l trasferimento all’Amministrazione degli importi riscossi deve avvenire tramite conto corrente bancario o postale intestato al Comune di Furore.

Sanzioni

  • Tassa di soggiorno Furore- guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Particolare (2)

    Particolare spiaggia

    Per l’omesso, ritardato o parziale versamento dell’imposta, devono pagare la sanzione amministrativa pari al trenta per cento dell’importo non versato.

  • Per l’omessa, incompleta o infedele comunicazione, alle scadenze previste, da parte del gestore della struttura ricettiva, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00.
  • In caso si reiterata violazione, per almeno due volte consecutive degli obblighi, si applica la sospensione dell’attività fino a sette giorni

Link utili:

Ufficio Area Finanziaria – Comune di Furore
Indirizzo: Via Mola 29
Tel: 089 874100
Fax:
089 874491
Email:
rag@comunefurore.it

Orario:
Dal Lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00
Martedì e Giovedì dalle 16.30 alle 17.30

Leggi anche: Tassa di soggiorno in Italia, guida e obblighi per i gestori
Leggi tutti gli articoli inerenti l’imposta di soggiorno
Per saperne di più su inReception

admin

This entry has 0 replies

Comments open

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>