Tassa di Soggiorno Matera, guida e obblighi per i gestori

Tassa di soggiorno Matera - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Particolare Matera (1)

Costi

La tassa di Soggiorno a Matera è prevista per tutto l’anno. L’applicazione della tassa di soggiorno a Matera prevede due tariffe, una di 2 euro e una di 3 euro. Le tariffe variano a seconda delle stelle e a seconda se si tratti di strutture alberghiere extra-alberghiere. I titolari delle strutture ricettive di Matera sono obbligati a far pagare la tassa di soggiorno ai propri clienti solo per le prime tre notti consecutive del pernottamento.

FASCIA COSTO*
Alberghi 5 stelle 3,00
Villaggi Alberghi 5 stelle 3,00
Alberghi 4 stelle 3,00
Residenze turistico-alberghiere 4 stelle 3,00
Villaggi Turistici 4 stelle 3,00
Villaggi Alberghi 4 stelle 3,00
Alberghi 3 stelle 2,00
Villaggi Turistici 3 stelle 2,00
Villaggi Alberghi 3 stelle 2,00
Residenze Turistico Alberghiere 3 stelle 2,00
Alberghi 1 stella 2,00
Residenze Turistico-Alberghiere 2 stelle 2,00
Villaggi Turistici 2 stelle 2,00
Affittacamere 2,00
Alloggi in Agriturismo 2,00
Bed & Breakfast 2,00
Campeggi 2,00
Aree attrezzate per la sosta 2,00
Casa Appartamenti Vacanze 2,00
Residenze Turistiche e Residence            2,00
Case per Ferie 2,00

*Prezzo in euro per soggiorno a persona
La tassa di soggiorno va riscossa al massimo per 3 pernottamenti per persona al mese.

Esenzioni

Tassa di soggiorno Matera - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Particolare Matera (2)

Panoramica Matera

Sono esenti dal pagamento:

  • Minori entro il quattordicesimo anno di età.
  • I soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio, in ragione di un accompagnatore per paziente.
  • I genitori o accompagnatori che assistono i minori di diciotto anni degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio, per un massimo di due persone per paziente.
  • I disabili.

Il gestore della struttura ricettiva, per poter procedere con l’esenzione, deve richiedere al cliente il rilascio di un’autocertificazione. L’autocertificazione non è richiesta per le esenzioni dei minori. Nell’attestazione deve essere redatta secondo gli articoli 46 e 47 del D.P.R. n.445 del 2000 e s.i.m.. Il cliente, quindi, dovrà rilasciare le generalità degli accompagnatori o genitori e dei pazienti, nonché il periodo di riferimento delle prestazioni sanitarie o del ricovero. L’accompagnatore o genitore dovrà anche dichiarare che il soggiorno presso la struttura ricettiva è finalizzato all’assistenza sanitaria nei confronti del paziente.

Obblighi e riscossione dell’imposta

Nel comune di Matera i gestori hanno l’obbligo di informare i propri ospiti riguardo all’applicazione dell’imposta di soggiorno, entità e verificare se hanno diritto all’esenzione.

Al termine di ciascun soggiorno i gestori delle strutture ricettive di Matera hanno l’obbligo di riscuotere l’imposta, rilasciandone quietanza, emettendo una semplice ricevuta nominativa al cliente (conservandone una copia) oppure inserendo il relativo importo in fattura indicandolo come “operazione fuori campo Iva”. Nel caso di rifiuto al pagamento della tassa di soggiorno di Matera da parte dell’ospite, il gestore della struttura deve far sottoscrivere una dichiarazione e conservarla per eventuali controlli. Nel caso in cui l’ospite si rifiuti anche di compilare e sottoscrivere la dichiarazione, sarà cura del gestore redigere e firmare la dichiarazione sostitutiva di notorietà in cui evidenziare la circostanza e riportare i dati del cliente.

Il gestore della struttura ricettiva ha anche l’obbligo di comunicare all’Ufficio Tributi del Comune di Matera, entro il 31 gennaio di ogni anno, il numero di coloro che hanno pernottato nel corso dell’anno precedente, nonché il relativo periodo di permanenza.

Quando e come si comunica

Tassa di soggiorno Matera - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Particolare Matera (1)

Particolare Matera

I gestori delle strutture ricettive materane devono dichiarare al Settore Tributi del Comune di Matera mensilmente, entro 10 giorni dalla fine di ciascun mese solare, il numero di coloro che hanno pernottato nel corso del mese precedente e il relativo periodo di permanenza, distinguendo tra pernottamenti imponibili ed esenti.

Tutte le comunicazioni vanno effettuate online tramite il portale Matera Digitale. All’interno del portale è possibile scaricare anche tutta la modulistica. Per registrarsi sul portale della tassa di soggiorno basta accedere al sito Matera Digitale e registrarsi. Nel caso ci siano problemi nella registrazione o nell’utilizzare il portale, è possibile richiedere l’assistenza tecnica compilando un form online.

I gestori delle strutture ricettive devono conservare tutta la documentazione relativa all’imposta di soggiorno (dichiarazioni sostitutive di esenzione, dichiarazioni di omesso versamento, dichiarazione di pernottamento) per almeno 5 anni.

Quando e come si paga

Nel comune di Matera i gestori delle strutture ricettive devono versare le somme riscosse entro 10 giorni dalla fine di ciascun mese solare. Sono tre le modalità con cui si può pagare:

  • Mediante bollettino postale o bonifico bancario sul conto corrente intestato al Comune di Matera, Iban: IT 98 P 07601 16100 001003128863 indicando nella causale: nome struttura ricettiva, codice fiscale o Partita IVA, Imposta di Soggiorno, semestre _____ anno solare _______.
  • Tramite le procedure telematiche del portale Matera Digitale.
  • Mediante pagamento diretto effettuato presso gli sportelli della Tesoreria Comunale e le agenzie di credito convenzionate.

Sanzioni

  • Per l’omesso, ritardato o parziale versamento dell’imposta, da parte del soggetto passivo, nonché del gestore della struttura, si applica la sanzione amministrativa pari al 30% dell’importo non versato, oltre al pagamento dell’imposta dovuta.
  • Per l’omessa, incompleta, infedele dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà e trasmissione della stessa da parte del gestore della struttura ricettiva si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.
  • Per l’omessa, incompleta o infedele comunicazione annuale e trasmissione della stessa agli uffici comunali competenti alla prescritta scadenza, da parte del gestore della struttura ricettiva si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.
  • In caso di mancata comunicazione annuale del numero e delle notti di coloro che hanno pernottato nell’anno precedente, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.

Link utili:

Imposta di soggiorno, informazioni e regolamento – Comune di Matera
Piattaforma telematica per l’imposta di soggiorno – Comune di Matera

Informazioni e contatti:

Ufficio Tributi
Indirizzo: Viale Aldo Moro 75100 Matera
Tel: 08352411
Pec: comune.matera@cert.ruparbasilicata.it
Orario di apertura al pubblico: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,30, Martedì e Giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18.00.

Leggi anche: Tassa di soggiorno in Italia, guida e obblighi per i gestori
Leggi tutti gli articoli inerenti l’imposta di soggiorno
Per saperne di più su inReception

biagio.cafaro

This entry has 0 replies

Comments open

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>