Tassa di Soggiorno Praiano, guida e obblighi per i gestori

Tassa di soggiorno Praiano - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Costiera amalfitana (1)

Costi

Nel comune di Praiano in costiera amalfitana la tassa di soggiorno è stata introdotta il 1 dicembre 2011. L’imposta di soggiorno è applicata durante tutto. L’applicazione della tassa di soggiorno varia tra le strutture alberghiere, calcolata in base alle stelle, e quelle extra-alberghiere, calcolata in base alla categoria.

FASCIA COSTO*
Alberghi 5 stelle 2,50
Alberghi 4 stelle 2,00
Alberghi 3 stella 1,50
Alberghi 2 e 1 stella 1,00
Case vacanze, b&b, affittacamere di cat.1** 2,00
Case vacanze, b&b, affittacamere di cat.2*** 1,50
Case vacanze, b&b, affittacamere di cat.3**** 1,00

*Prezzo in euro per soggiorno a persona.
**Cat. 1 (prezzo di locazione turistica settimanale, comunicato all’ufficio commercio, oltre € 2.501,00)
***Cat. 2 (prezzo di locazione turistica settimanale, comunicato all’ufficio commercio, da € 1.501,00 a € 2.500,00)
****Cat. 3 (prezzo di locazione turistica settimanale, comunicato all’ufficio commercio, fino a € 1.500,00) N.B.

Nel caso di soggiorno inferiore o superiore alla settimana l’imposta di soggiorno è dovuta in maniera proporzionale, sempre in riferimento alla categoria come sopra individuate.
Nel comune di Praiano l’imposta è dovuta per un massimo di 7 pernottamenti.

Esenzioni

Tassa di soggiorno Praiano - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Costiera amalfitana (2)

Particolare Praiano

Non devono pagare la tassa di soggiorno:

  • I minori entro il decimo anno di età
  • Coloro che pernottato presso gli ostelli della gioventù
  • Coloro che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie, in ragione di un accompagnatore per paziente
  • Gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo. L’esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore turistico ogni 25 partecipanti
  • I diversamente abili

Le esenzioni vanno accompagnate dal modulo autocertificazione per l’esenzione o la riduzione della tassa di soggiorno scaricabile dal sito del comune.

Obblighi e riscossione dell’imposta

Il soggetto responsabile degli obblighi tributari in qualità di agente contabile è il gestore della struttura ricettiva. La tassa di soggiorno la deve pagare chi pernotta nella struttura ricettiva. I gestori delle strutture ricettive ubicate nel Comune di Praiano sono tenuti a informare, in appositi spazi, i propri ospiti dell’applicazione, dell’entità, delle esenzioni e delle riduzioni dell’imposta di soggiorno.

Quando e come si comunica

Alberghi e affittacamere hanno l’obbligo di dichiarare mensilmente al Comune di Praiano, entro la fine del mese successivo al periodo di riferimento, il numero di coloro che hanno pernottato presso la propria struttura nel corso del mese, il relativo periodo di permanenza, il numero dei soggetti esenti e le riduzioni applicate, l’imposta dovuta e gli estremi del versamento della medesima, nonché eventuali ulteriori informazioni utili ai fini del computo della stessa. Tutte le altre strutture, invece, devono effettuare le comunicazioni entro la fine del mese successivo alla chiusura del trimestre di riferimento.

La dichiarazione è effettuata sulla base della modulistica predisposta dal Comune documenti per la dichiarazione degli alloggiati e va inviata all’indirizzo email dell’ufficio tributi tributi@comune.praiano.sa.it. 

Le comunicazioni vanno effettuate anche in assenza di imposta da versare. Nel caso di mancato pagamento da parte degli ospiti, i gestori delle strutture ricettive devono indicare nella dichiarazione mensile/trimestrale le generalità complete dei soggetti passivi morosi al fine di consentire al Comune l’applicazione delle sanzioni.

Quando e come si paga

Tassa di soggiorno Praiano - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Costiera amalfitana (1)

Photo credit: Maria Rosaria Sannino/images and words via VisualHunt / CC BY-NC-SA

Alberghi e affittacamere effettuano il versamento delle somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno entro il sedicesimo giorno dalla fine di ciascun mese, mentre la altre strutture ricettive provvedono al versamento delle somme riscosse entro il sedicesimo giorno dalla fine di ciascun trimestre solare.
I versamenti vanno effettuati mediante:

  • Versamento c.c.p. n.18990846 intestato a “Comune di Praiano – Servizio di Tesoreria”.
  • BONIFICO Bancario Banca Popolare dell’Emilia-Romagna – filiale di Amalfi, IBAN: IT37F0538776030000000220884;

Sanzioni

  • I gestori che non rispettano il regolamento per l’omesso, ritardato o parziale versamento dell’imposta, devono pagare la sanzione amministrativa pari al trenta per cento dell’importo non versato.
  • Sulle somme di cui è stato omesso o ritardato il pagamento si applicano gli interessi nella misura pari al tasso legale con maturazione giorno per giorno.
  • Per l’omessa, incompleta o infedele comunicazione, alle scadenze previste, da parte del gestore della struttura ricettiva, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria di € 250,00.
  • Per l’inosservanza delle altre disposizioni previste dal presente regolamento da parte del gestore della struttura ricettiva, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria di € 100,00.

Link utili:

Imposta di soggiorno, regolamento e informazioni – Comune di Praiano
Imposta di Soggiorno, documenti utili – Comune di Praiano

Informazioni e contatti

Ufficio tributi
Indirizzo: Via Umberto I, Praiano (SA)
tel:
089. 8131926
fax:
089. 8131912
Email: tributi@comune.praiano.sa.it 
Pec: tributi.praiano@asmepec.it

Leggi anche: Tassa di soggiorno in Italia, guida e obblighi per i gestori
Leggi tutti gli articoli inerenti l’imposta di soggiorno
Per saperne di più su inReception

admin

This entry has 0 replies

Comments open

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>