Tassa di Soggiorno Verona, guida e obblighi per i gestori

Tassa di soggiorno Verona - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host -Panoramica città

Costi

La tassa di Soggiorno a Verona è prevista per tutto l’anno. L’applicazione della tassa di soggiorno varia tra le strutture alberghiere e quelle extra-alberghiere. Se per le strutture alberghiere la tariffa è basata sulle stelle, per quanto riguarda le strutture extra-alberghiere le tariffe variano in base ai leoni alati.

FASCIA COSTO*
Alberghi – hotel 1 stella 0,50
Alberghi – hotel 2 stella 1,00
Alberghi – hotel 3 stelle e 3 stelle superior 1,50
Alberghi – hotel 4 stelle e 4 stelle superior 2,00
Alberghi – hotel 5 stelle e 5 stelle Lusso 3,00
Villaggi – Albergo 2 stelle 1,00
Villaggi – Albergo 3 stelle 1,50
Villaggi – Albergo 4 stelle 2,00
Residenze turistico – alberghiere 2 stelle 1,00
Residenze turistico – alberghiere 3 stelle 1,50
Residenze turistico – alberghiere 4 stelle 2,00
Residenze d’epoca alberghiere, Alberghi diffusi – hotel diffusi 2 stelle 1,00
Residenze d’epoca alberghiere, Alberghi diffusi – hotel diffusi 3 stelle 1,50
Residenze d’epoca alberghiere, Alberghi diffusi – hotel diffusi 3 stelle superior 2,00
Alloggio turistico, Bed & Breakfast, Unità abitative ad uso turistico e Case vacanza 2 leoni alati 1,00
Alloggio turistico, Bed & Breakfast, Unità abitative ad uso turistico e Case vacanza 3 leoni alati 1,50
Alloggio turistico, Bed & Breakfast, Unità abitative ad uso turistico e Case vacanza 4 leoni alati 2,00
Alloggio turistico, Bed & Breakfast, Unità abitative ad uso turistico 5 leoni alati 2,50
Villaggi turistici 1 stella 0,50
Villaggi turistici e Campeggi o camping 2 stelle 1,00
Villaggi turistici e Campeggi o camping 3 stelle 1,50
Villaggi turistici e Campeggi o camping 4 stelle 2,00
Villaggi turistici e Campeggi o camping 5 stelle 2,50
Locazioni turistiche 1,50

*Prezzo in euro per soggiorno a persona
La tassa di soggiorno va versata al massimo per 5 pernottamenti per persona al mese.

Esenzioni

Tassa di soggiorno Verona - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Arena di Verona

Arena di Verona

Sono esenti dal pagamento:

  • I residenti nel comune di Verona.
  • I minori entro il quattordicesimo anno di età.
  • Coloro che pernottano presso gli ostelli della gioventù.
  • Gli ospiti il cui pernottamento, legato ad eventi istituzionali, sia a carico del Comune di Verona.
  • I malati che debbano effettuare terapie e visite mediche presso strutture sanitarie pubbliche e private, site nel territorio comunale ed un eventuale accompagnatore (Con Autocertificazione)
  • Chi assiste i degenti e/o gli assistiti, ricoverati presso strutture sanitarie pubbliche e private nel territorio comunale in ragione di un accompagnatore per paziente (Con Autocertificazione).
  • I genitori, o accompagnatori delegati, che assistano i minori di 18 anni (diciotto anni), ricoverati o in attesa di ricovero, presso strutture sanitarie pubbliche e private, site nel territorio comunale, per un massimo di due persone per paziente (Con Autocertificazione).
  • N. 2 autisti di pullman e n. 1 accompagnatore per ogni gruppo di 25 persone; i lavoratori del settore trasporto e logistica che necessitino del turno di riposo.
  • Gli appartenenti alle Forze Armate, alla Polizia Statale e Locale ed al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che soggiornino per esigenze di servizio.
  • Gli studenti universitari fuori sede che beneficino del servizio abitativo presso una delle residenze dell’E.S.U.
  • I soggetti detenuti presso il carcere di Verona, che beneficino di permesso breve o licenza.
  • Soggetti e volontari alloggianti in strutture ricettive a seguito di particolari attività ti tipo assistenziale, non previste nelle tipologie esistenti e/o provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di emergenza, conseguenti ad eventi calamitosi o per finalità di soccorso umanitario.

Dove richiesta l’autocertificazione, l’ospite è tenuto a compilare il modulo dichiarazione per esenzione. È il gestore della struttura ricettiva che deve conservarlo presso la propria struttura per un periodo di 6 mesi a partire dalla data di invio della dichiarazione semestrale.

Obblighi e riscossione dell’imposta

Tassa di soggiorno Verona - guida obblighi e tutto dell'imposta di soggiorno per gli host - Balcone di Romeo e Giulietta

Balcone di Romeo e Giulietta

Nel comune di Verona i gestori hanno l’obbligo di informare i propri ospiti riguardo all’applicazione dell’imposta di soggiorno e verificare se hanno diritto all’esenzione. Il comune di Verona mette a disposizione i moduli informativi per gli ospiti in varie lingue scaricabili dalla pagina informazioni. Per il modulo informativo per gli ospiti in italiano clicca qui.

Al termine di ciascun soggiorno il gestore deve chiedere l’imposta all’ospite entro il periodo di soggiorno. Il gestore è obbligato anche a rilasciare la quietanza mediante la registrazione del pagamento sulla ricevuta o fattura fuori campo applicazione IVA. È possibile rilasciare quietanza anche con il modello fac simile ricevuta imposta di soggiorno messo a disposizione dal comune di Verona. Nel caso di rifiuto alla corresponsione dell’imposta da parte dell’ospite, il gestore provvederà a compilare il Modulo Dichiarazione omesso versamento con i dati del cliente che omette di effettuare il pagamento. Tale modulo andrà allegato, in copia, alla dichiarazione semestrale.

Quando e come si comunica

I gestori delle strutture ricettive devono dichiarare al comune di Verona, entro quindici giorni dalla fine di ciascun semestre solare, il numero di coloro che hanno pernottato presso la propria struttura nel corso del semestre precedente, l’importo dell’imposta pagata con gli estremi del versamento e il numero dei soggetti esenti. La dichiarazione semestrale va comunque presentata anche se per il periodo considerato non ci sono stati pernottamenti. Le comunicazioni in merito all’imposta di soggiorno vanno effettuate esclusivamente per via telematica e no più mediante i moduli messi a disposizione dal Comune di Verona.  Le procedure di dichiarazione online va effettuata entrando nella procedura Tourist Tax https://touristtax.comune.verona.it/ttaxt/ dopo essersi registrati. È possibile richiedere l’accesso in due modi:

  • Accedere e registrarsi tramite lo Sportello Zero. Chi è in possesso dell’utenza “linkmate” o di quella per i “certificati anagrafici” può usare le stesse credenziali anche per la procedura “Tourist Tax”, senza effettuare un nuovo accreditamento. Lo stesso vale per gli utenti già autorizzati ad accedere alla procedura Tourist Tax con l’utenza di tipo EXT
  • Le strutture ricettive aperte prima del 01 giugno 2016: è necessario che mandino una comunicazione alla casella di posta masala@comune.verona.it, oppure che contattino il n. 335-6201215, con l’indicazione dei seguenti dati: a) il nominativo della ditta, b) il nominativo della struttura e c) l’indirizzo della stessa.

Una volta inseriti i dati nella dichiarazione ed effettuato il salvataggio, il gestore è ancora in tempo per apportare variazioni. Solo cliccando su invia la dichiarazione si conclude: da quel momento in poi la stessa viene protocollata in automatico e non è più modificabile. Il Comune di Verona raccomanda dunque di procedere all’invio solo quando si è sicuri dei dati inseriti.

Quando e come si paga

I versamenti vanno effettuati entro le stesse scadenze previste per le dichiarazioni, ovvero entro 15 giorni dalla fine di ciascun semestre solare con la seguente modalità:

  • Bonifico bancario sul conto del Comune di Verona presso la banca Unicredit, Iban: IT 43 B 02008 11725 000104287582 indicando nella causale: nome struttura ricettiva, codice fiscale o Partita IVA, Imposta di Soggiorno, semestre _____ anno solare _______

Sanzioni

  • Per la violazione dell’obbligo di informazione alla clientela si applica al gestore della struttura ricettiva la sanzione amministrativa pecuniaria 50,00 euro.
  • Per l’omessa, incompleta o infedele dichiarazione alle prescritte scadenze e per qualsiasi altra violazione al presente regolamento da parte del gestore della struttura ricettiva, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria di 100,00 euro.

Link utili:

Imposta di soggiorno, informazioni, regolamento e modulistica – Comune di Verona
Imposta di Soggiorno Verona – come accreditarsi
Piattaforma telematica per l’imposta di soggiorno – Comune di Verona

Informazioni e contatti:

Ufficio Tributi
Indirizzo: via Adigetto 10 – 4° piano – 37122 Verona
Tel:  045 807 9595
Fax: 045 8077655
Mail: tributi@comune.verona.it
Pec: impostasoggiorno@pec.comune.verona.it

Leggi anche: Tassa di soggiorno in Italia, guida e obblighi per i gestori
Leggi tutti gli articoli inerenti l’imposta di soggiorno
Per saperne di più su inReception

admin

This entry has 0 replies

Comments open

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>